Mani gonfie
Cause e rimedi

Il gonfiore alle mani è un’evenienza molto comune, sia negli uomini che nelle donne di ogni età. Le cause che lo provocano possono essere molte e molto differenti fra loro, così come le conseguenze, che possono essere irrilevanti come, invece, severe – nei casi in cui il gonfiore arrivi a compromettere la mobilità delle mani.

Le cause


A cosa può essere ricondotto il fenomeno delle mani gonfie? Le principali cause sono da individuarsi in possibili fattori:

• fisiologici: le mani si possono gonfiare per disturbi del microcircolo e della circolazione linfatica;
• infiammatori: in genere collegati a condizioni patologiche;
• ormonali: gli sbalzi ormonali possono produrre gonfiori a mani e dita – come durante la gravidanza, ad esempio;
• allergici: le mani si possono gonfiare sia in seguito ad una reazione allergica da contatto che da ingestione;
• patologici: il gonfiore può presentarsi nel caso di tendiniti, preeclampsia, linfedema, disfunzioni e patologie renali, epatiche o cardiache, artrite reumatoide, sindrome del tunnel carpale, lupus eritematoso sistemico, formazione di coaguli di sangue nelle vene, obesità, diabete, ipertiroidismo e la possibile presenza di masse neoplastiche;
• connessi all’ambiente circostante: ne sono un esempio i geloni, che sono dovuti all’esposizione delle mani a temperature rigide e poi repentinamente riscaldate, e le punture degli insetti, alcune delle quali sono in grado di scatenare una reazione infiammatoria tale da provocare il gonfiore delle mani;
• infettivi: alcune infezioni cutanee che colpiscono le mani possono provocare gonfiore;
• traumatici: traumi alla pelle come tagli, scottature o abrasioni, ai muscoli, alle articolazioni, alle ossa, distorsioni, lussazioni, ecc. possono associarsi a fenomeni di gonfiore;
• farmacologici: l’assunzione di alcuni tipi di farmaci, come i corticosteroidi, alcuni antidepressivi e alcuni farmaci a base ormonale, può favorire la comparsa di gonfiore delle mani.

Ci sono poi dei casi in cui il gonfiore alle mani è transitorio e si risolve da solo nel giro di pochi minuti. Ci riferiamo ai casi in cui ci si ritrovi con le mani gonfie al mattino al risveglio o dopo una bella camminata.
Nel primo caso, escludendo i problemi circolatori, possono essere le posizioni che si assumono dormendo che possono provocare un cattivo afflusso di sangue alle mani e il conseguente gonfiore; nel secondo caso è ugualmente la posizione delle mani lungo il corpo durate il movimento oscillatorio della camminata a determinare un accumulo di sangue in quella zona, che dà la sensazione di gonfiore e intorpidimento.

I rimedi


Per quanto riguarda gli ultimi due casi esposti, il rimedio è molto semplice: se ci si trova con le mani gonfie al risveglio o dopo una passeggiata, basta eseguire qualche movimento della mano e delle dita e qualche movimento e rotazione dei polsi per riportare la circolazione sanguigna alla normalità e risolvere il problema.
In caso di traumi o di punture di insetti può essere efficace l’applicazione di impacchi freddi.
In tutti gli altri casi è assolutamente opportuno individuare la causa scatenante, poiché solo curando questa si può risolvere il problema del gonfiore delle mani che vi è associato.


Prenota un appuntamento
Visita Gratuita, Clicca per chiamare
+393477191486
WhatsApp
oppure Invia la richiesta compilando il modulo, verrai contattato dal centro più vicino.

I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.