Aumentare la Taglia del Seno
Cos’è la mastoplastica

Le dimensioni del seno sono un problema per molte donne: seno troppo piccolo, seno troppo grande… La percezione delle dimensioni del seno può essere davvero fonte di grandi disagi e di mancanza di autostima.

Nella maggior parte dei casi, chi dichiara di non sentirsi a proprio agio con la misura del proprio seno, ne lamenta una dimensione troppo piccola. Nella nostra cultura, infatti, bellezza e femminilità sono spesso associate ad un seno prosperoso.

Il primo passo per cercare di arginare questo disagio è quello di indossare della biancheria “tattica”: in commercio si trovano reggiseni di ogni tipo per dare al seno maggiore volume e per valorizzarne la forma.

Ma se il malessere interiore arriva a compromettere la qualità della vita, allora le soluzioni temporanee come i reggiseni più studiati possono non essere più sufficienti. Ed è per questo che la chirurgia ha messo a punto da anni degli appositi interventi per aumentare la taglia del seno. Ci riferiamo alla mastoplastica additiva, a cui possono ricorrere tutte coloro che desiderano aumentare la taglia del proprio seno perché hanno un seno molto piccolo da sempre, o coloro che hanno osservato una perdita di volume e tono a seguito di un drastico dimagrimento o dopo la gravidanza e l’allattamento, oppure ancora coloro che hanno necessità di “colmare” delle asimmetrie che rendono poco armoniosa la silhouette.

Che cos’è la mastoplastica?


La mastoplastica è un intervento chirurgico tramite il quale si può modificare la dimensione del seno.

Se l’obiettivo è quello di aumentare la taglia del seno allora parleremo di mastoplastica additiva; se l’obiettivo è quello di ridurlo, allora parleremo di mastoplastica riduttiva.
Oggi vogliamo parlare della prima tipologia di intervento, dedicata a tutte coloro che vorrebbero aumentare la taglia del proprio seno.

Tramite la mastoplastica additiva vengono inserite nei seni delle protesi molli, in modo che venga a generarsi un visibile aumento di volume.
Per inserire queste protesi vengono praticate delle incisioni in punti “strategici”, facendo cioè in modo che non si formino cicatrici visibili – generalmente nell’area intorno all’areola oppure nel solco sottomammario o ascellare.

Questo inserimento è estremamente accurato e lascia invariata la funzionalità del seno: anche dopo una mastoplastica additiva si può tranquillamente allattare.
Inoltre, rispetto a qualche anno fa, le protesi attualmente utilizzate per gli interventi di mastoplastica additiva garantiscono un risultato quanto più naturale possibile, sia alla vista che al tatto.

Le moderne tecniche di intervento, poi, sono talmente efficaci e sicure che permettono di agire in tempi brevissimi, evitando ricoveri inutili e permettendo così di ritornare gradualmente alla normalità nella comodità di casa propria.

MASTOPLASTICA ADDITIVA


Prenota un appuntamento
Visita Gratuita, Clicca per chiamare
+393477191486
oppure Invia la richiesta compilando il modulo, verrai contattato dal centro più vicino.

I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.